Cantine Vinicole di Mendoza

Mi prendo e mi porto via - Elisa e Luca - 2014

VIVA LA VIDA OVVERO CINQUE AZIENDE VINICOLE A MENDOZA DA NON PERDERE!

Finca Adalgisa: immersa tra vigneti che producono vino quasi esclusivamente per i clienti dell’Hotel è il posto giusto in cui rilassarsi in un’atmosfera di campagna. Quattro volte alla settimana viene cucinato un asado per tutti e chi vuole può partecipare al corso di cucina ovviamente a bordo vigneto.

Le camere hanno un’atmosfera chaby chic e non dimenticheremo mai la vasca nel bagno con le vetrate sul soffitto.

Gli spazi comuni sono bellissimi, con pareti di vetri colorati, pianoforte, ampie vetrate panoramiche e la particolarità di una quercia proprio all’interno della sala relax.

Da visitare perché: l’accoglienza del posto non ha eguali e il tramonto sui vigneti e sulla piscina è incantevole. Il vino è degli stessi produttori della rinomata Bodega Furlotti.

Contatti: Pueyrredon, Lujan de Cuyo, www.fincaadalgisa.com.ar

http://www.miprendoemiportovia.it/2014/09/cantine-vinicole-di-mendoza/


  • Elisa e Luca

Saper bere è saper vivere.

Felicità. Buonumore. Sensazione di essere in un gran bel posto.

Queste sono solo alcune delle emozioni che abbiamo provato qui a Mendoza trotterellando di cantina vinicola in cantina vinicola ai piedi delle Ande.

Beh, come ben sapete se ci leggete da un po’, amiamo il vino e tutto quello che ci sta attorno.

Vino non è solo una buona bevuta per noi, vino è cultura, è vita e a volte arte o un’architettura sorprendente.

Ci siamo sposati immersi nella vigna perché per lei proviamo un’attrazione fortissima. In ogni posto in cui andiamo se c’è la possibilità visitiamo qualche cantina vinicola quindi qui a Mendoza, capitale del vino argentino, non potevamo non rispondere al suo richiamo.

Mendoza ha un panorama di cantine vinicole molto variegato: cantine moderne, cantine rustiche, cantine tradizionali e wine luxury resort. Come potete capire ce n’ è davvero per tutti i gusti!

Tre sono le zone delle cantine vinicole a Mendoza: Valle de Uco la più remota, Lujan de Cuyo dove si trova la concertazione maggiore di cantine di Mendoza e Maipu nota perché c’è una bella pista ciclabile che permette di noleggiare mountainbike e visitare le cantine dei dintorni.

La storia delle cantine vinicole di Mendoza è una storia che trae le sue origini (anche) dall’Italia. Visitando le cantine più volte ci siamo sentiti raccontare di come gli avi italiani siano giunti qui e abbiamo cercato fortuna nella regione di Mendoza costruendo cantine vinicole artigianali che in alcuni casi oggi sono diventate le più importanti del paese.

La produzione del vino in Argentina è iniziata nell’ottocento ed è divenuta presto molto popolare viste le grandi quantità di vino consumate pro capite, addirittura cento litri all’anno. Nel corso dei decenni la produzione è diminuita seguendo il calo della richiesta (oggi siamo sui 25 litri a testa contro i 45 dell’Italia), ma soprattutto perché c’è stata la chiara volontà di dedicarsi ad un prodotto di qualità superiore.

La zona delle cantine vinicole di Mendoza è una zona arida, ci sono solo duecento millilitri di piogge all’anno, cosa che costringe i coltivatori a un metodo di irrigazione a goccia, l’acqua proviene dal Rio Mendoza di cui il corso è stato deviato per permettere un approvvigionamento costante da parte dei produttori.

Il vino di Mendoza per eccellenza è il Malbec che ha proprio le caratteristiche che cerchiamo in un vino rosso e cioè corpo, profumo intenso e un gusto importante. Insomma un classico Malbec! Andare nelle cantine vinicole di Mendoza, partecipare ad una visita guidata, assaggiare i loro vini è un modo diverso ma ugualmente importante per capire, ancora di più, l’Argentina.